Si inaugura il museo minerario di Gavorrano!

Sabato 15 settembre alle 19 il taglio del nastro.

I minatori in Maremma, chi erano: a lavoro da ragazzi, una vita da talpe, una morte solitamente precoce… con alcune eccezioni.

Il comune di Gavorrano ha completato il recupero del sito Marchi che adesso apre al pubblico. Risulta uno dei piú importanti monumenti di archeologia industriale del ‘900 in virtù di alcune caratteristiche: è un piccolo impianto ma completo di tutto il ciclo di estrazione e trattamento della pirite.

Saranno presenti le autorità sia comunali che provinciali nella splendida cornice riportata a nuovo di gabbie, laverie e argani che lasciano solo immaginare vagamente chi era un minatore.

Approfitto dell’evento per rendere omaggio a tutti coloro che laggiù sono scesi e, a volte non sono neanche ritornati. Nella mia infanzia sono stato abitante in quel di Caldana, ho avuto modo di parlare con quasi tutti i miei zii che li hanno lavorato e spesso mi sono fatto raccontare per ore da mio padre di quel mondo così duro eppure importante e del quale andavano fieri.

Si iniziava fuori terra (all’argano ad esempio) e si prendeva confidenza con quella vita; poi si scendeva nel sottosuolo, all’avanzamento c’era il guadagno vero!

Iniziative, La Maremma, La Storia del 19xx, , , , , , , , Permalink

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>