Comitato SOS Braccagni : a gennaio 2014 fu’ proposto questo contro le alluvioni

Gennaio 2014: assemblea pubblica con Amministrazione Comunale e Consorzio Bonifica

In occasione dell’incontro svoltosi presso il Centro di promozione sociale Gli Anta di Braccagni ci lasciammo con gli intervenuti presentando delle proposte di alleggerimento del carico delle acque di scolo sul nostro territorio.

La relazione presentata dal comitato è consultabile al seguente linkAlluvione ottobre 2013

La metà di settembre si avvicina anche quest’anno e come ci eravamo detti con gli intervenuti in occasione dell’assemblea torniamo alla carica per investire e/o manutenere preventivamente il sistema idrico del nostro territorio. Le nostre proposte contenute nella relazione consegnata già al tempo al Consorzio Bonifica sono state ad oggi riconfermate nella riunione del Comitato SOS per portarle avanti con gli interlocutori istituzionali con i quali sono in corso contatti serrati affinchè si possa capire cosa può essere realizzato e cosa potrà essere soltanto programmato, comunque per fare in modo che almeno la manutenzione ordinaria dei fossi esistenti non venga rimandata ulteriormente.

Chiunque abbia suggerimenti è pregato di farceli pervenire anche come commento all’articolo affinchè se ne possa tenere conto nei prossimi incontri con le istituzioni.

Il Comitato SOS Braccagni


-- Download Comitato SOS Braccagni : a gennaio 2014 fu' proposto questo contro le alluvioni as PDF --


SOS Braccagni, , , Permalink

3 Responses to Comitato SOS Braccagni : a gennaio 2014 fu’ proposto questo contro le alluvioni

  1. nello says:

    Mi sembra strano che i miei compaesani che visitano il blog ( e alcuni sono sotto la spada di Damocle di dio pluvio) non abbiano nulla da dire. Sì che nei giorni scorsi siamo stati investiti, per fortuna per breve tempo, da piogge anche violente (in questo caso le conseguenze maggiori sono state su Grosseto e soprattutto Marina). L’amico Bonifazi garantì le parole del Bellacchi: fra due mesi ci rivedremo e butteremo giù un programma di interventi, tenendo conto delle vostre osservazioni…..ne sono passati otto e non solo non si sono fatti vedere, ma in pratica non è stato fatto nulla. L’unica cosa che s’è visto ieri la spazzatrice di SEI che ha per lo meno tolto, per ora, un po’ di lavoro a me ed al Tognazzi (la pulizia settimanale delle cavitoie di via Pilo che interessano le nostre abitazioni). Robi tu hai rotto due volte il ghiaccio, speriamo che la gente si svegli, perché il nostro gruppo, pur dandosi da fare, non è perfettissimo, noi, come da relazione, abbiamo suggerito molto, ma chiaramente ci è sfuggito qualcosa (forse anche importante) e, da come giustamente scrivi, abbiamo bisogno di suggerimenti (non però come la giornalata dei giorni passati, bastava che fossero venuti all’assemblea per affondare il colpo e non per dire cose risapute)

    • cudera says:

      Aahhhh!!! Non vi preoccupate i braccagnini ormai vivono con i sacchi di sabbia vicino alla finestra … scusate, alla porta, compresi stivaloni di gomma e poncho.
      Anche SEI rispetta la sua missione, infatti il nome deriva dall’attività svolta … SEI MINUTI

  2. robi says:

    Vediamo di rompere il ghiaccio:
    direi che come priorità ci sia il completamento della pulizia delle fosse, in particolare di quella che dallo svincolo della variante Aurelia (per chi esce verso Braccagni-Montepescali in direzione Livorno) porta le acque verso il fosso che costeggia la vecchia Aurelia e vi si immette all’altezza del distributore Esso.
    Questa è attualmente completamente viva e vegeta con un sacco di arbusti che quasi ne chiudono la sezione, se pulita contribuisce a scaricare notevolmente il carico delle acque piovane provenienti dal poggio di Montepescali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>