Oggetti smarriti

Ci è venuta l’idea di aprire questa nuova rubrica ;-)

Un nostro amico ha ritrovato un portachiavi, ce lo ha mostrato e ne è nata una discussione.

Per portachiavi solitamente si intende un anello di metallo rigido,  a forma di molla, con cui raggruppare più chiavi (così si perdono tutte insieme). Altra caratteristica del portachiavi è di avere un pendaglio ornamentale che, oltre a consentirci di riconoscerlo velocemente, viene utilizzato molto spesso come sponsorizzazione, insomma per fare pubblicità a qualcosa.

Proprio per questa sua seconda caratteristica ci siamo chiesti: chi lo ha perso? Quando lo ha perso? Cosa rappresenta?

Naturalmente non si ritrovano le chiavi, non c’erano appese, e non si vince nulla rispondendo alle domande poste!

 


-- Download Oggetti smarriti as PDF --


La Storia del 19xx, Succede a Braccagni, , , , Permalink

7 Responses to Oggetti smarriti

  1. ciocciottello says:

    Nello, perchè pensi che l’abbia trovato io e che poi me ne sia disfatto? No ,io ho solo commentato l’articolo e su quello che ho letto nella scritta.

  2. nello says:

    Robi ha risposto ad una domanda, posso aggiungere che il Sonnini in questione è Ivano, attualmente impegnato nel Braccagni Calcio. Devo essere onesto, forse Robi ricorda il distributore Shell col solo Ivano (il Ciotti per i vecchi), io l’ho conosciuto, e ne sono stato cliente, quando il duo era attivo, ma non ricordo un loro gadget, come si dice ora, di quel tipo. Ne deduco quindi che potrebbe considerarsi un cimelio, quel tipo di portachiavi era comodo, perchè lo potevi mettere in tasca senza che questa, con il tempo , si sfondasse sotto il peso e lo sfreghio delle chiavi, ed io, finchè si trovavano, ne ho fatto uso (ora sopperisco con un portamonete di caratteristiche simili , di cui ne faccio iul doppio uso).
    La mia idea non è che è stato smarrito, ma che ripulendo un appartamento è capitato in mano ad un Cicciottello qualunque, che non sapendone la provenienza e/o l’uso se ne è disfatto, non credo che abbia un valore economico, ma simbolico sì e se lo date a Vladimiro, grande collezionista, anche di ricordi paesani, vedi le sue vecchie cartoline, ne saprà fare buon uso (dalla foto non mi sembra inoltre molto danneggiato)

    • Fabio says:

      Confermo che si tratta di un oggetto smarrito, è stato ritrovato girellando in un oliveto. Nonostante gli anni passati alle intemperie si è conservato abbastanza bene ed il resto lo ha fatto un gran fotografo … ;-) … grazie … di nulla.

  3. robi says:

    Bah! Già, molto vecchio direi, ed io sono troppo giovane per sapere quando è che il distributore era Shell di RAMAZZOTTI e SONNINI, entrambe famiglie molto conosciute e a Braccagni da sempre.

  4. ciocciottello says:

    P.S- è possibile mettere anche la foto su fb?

  5. ciocciottello says:

    io leggo RAMAZZOTTI e SONNINI, non sono nativo di Braccagni, ma mi farebbe piacere capire chi sono . A vedere dalla foto sembra un portachiavi molto vecchio o sbaglio?

  6. robi says:

    Ma come non si vince nulla?
    Eppure mi pareva che avevi promesso una cena al vincitore o no?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>