C’era una volta……..

Una vecchia filastrocca popolare recitava più o meno “C’era una volta un Re , seduto sul sofà…….”.
Ecco mi sembra che anche il Comitato “Sos Braccagni” sia come il Re della filastrocca, anche lui s’è (speriamo che sia solo) seduto. Dopo l’entusiasmo iniziale che ha portato a vincere la guerra contro il Polo, anche se poi (ipotizzando una vera guerra) le trattative di pace non sono state tutte a nostro favore (almeno a me brucia l’area Pian di Maggio), c’è stato un raffreddamento. Nella riunione statutaria che avrebbe dovuto sancire lo scioglimento dello stesso, fu deciso ad unanimità di continuare per la “difesa” del paese , in fondo ci chiamavamo “Sos Braccagni”. Di qui ipotesi di iniziative contro il degrado, con tanto di foto e articoli sul questo blog, oppure contro il passaggio a livello e la viabilità in genere. Il nuovo “la” ce lo hanno dato RFI e la Provincia col progetto del cavalcaferrovia. Anche qui siamo partiti con la lancia in resta, arrivando ad una partecipata assemblea con tanto di proposte e la promessa di allegare anche la nostra ipotesi di viabilità generale da sottoporre all’Amministrazione. Belle idee , ma………ma rimaste nel cassetto. L’Assessore Carosi si disse disponibile ad un incontro, poi per i suoi gravi problemi familiari fu rimandato, e come succede nella politica italica l’idea è stato messa da parte, forse per tempi migliori? (ricordo che “finalmente” la promessa di senso unico in via Sauro dopo ormai cinque anni è stata mantenuta, bene lì nel giro di 10 gg è stato creato una specie di comitato e subito ricevuto dall’assessore).
Altra perla, era stato deciso di festeggiare il “NO” al Polo invitando la popolazione ad una merenda–cena o durante la sagra o comunque in altra occasione prima dell’estate, ma anche qui “l’estate sta finendo e……”
Volete vedere che gira e rigira mi toccherà dare ragione a Giovanni S.D. che su questo blog c’ha più volte criticato con “parole parole parole non sono altro che parole….”.
Spero solo che questo (chiamiamolo così) rilassamento sia dovuto al caldo, mi scoccerebbe che sotto ci siano altre sirene……..

PS) è chiaro la critica è rivolta anche a me, faccio parte del Comitato (se si vuole è nato dalle mosse mie e di Pat di una mattina agostiana sotto i cedri del Libano, chiamiamolo così, del mio giardino), ma sono stato sempre a lato, in quanto non ho le caratteristiche del leader, al più potrei essere il Masianello della situazione.


-- Download C'era una volta........ as PDF --


Succede a BraccagniPermalink

5 Responses to C’era una volta……..

  1. Fabio says:

    C’era una volta … e c’è ancora … chi lavora per il Comitato.
    http://sos-braccagni-net.blogspot.it/

    • cudera says:

      Soprattutto, mi sembra che lavori per il bene di Braccagni e Montepescali.
      Posso inviarle anch’io queste osservazioni? mi sembra sia trascorso del tempo dall’approvazione del RU

      • Fabio Bargelli says:

        Il termine per la presentazione delle osservazioni è scaduto il 2 settembre e ritengo che siano sufficienti quelle trasmesse.
        Colgo l’occasione per ringraziare, ancora una volta, tutti coloro che, nella prima fase delle osservazioni al RU, hanno voluto dare il proprio contributo firmando quando era stato prodotto dai componenti il Comitato, dando forza alla voce dei paesi e contribuendo, così, al raggiungimento di un grande risultato di democrazia e partecipazione.

  2. Giovanni S.D. says:

    Addirittura citato, ringrazio sentitamente ma mi auguro che non sia una resa visto ció che accade intorno a tutti noi.
    Purtroppo lo scellerato malgoverno a tutti i livelli economico-politici ha abituato gli italiani a credere facilmente alle favole e questo è ció che oggi accade anche da voi.
    Sono passato questa mattina presto ed ho visto che ormai avete anche voi i marciasentieri e le tundraiuole come in tutto il reame di Grosseto dove, purtroppo la gestione è succube di promesse che vengono da lontano…ma non molto.
    A Grosseto alcuni ragazzi hanno creato un evento ed hanno pulito un pezzo della loro zona: perchè intanto non ripartite da quello?
    E poi, tra poco, avrete la SAT-sanguisuga che con una bella tariffa montana vi permetterà di continuare ad uscire di casa…. povere genti vittime dell’Innominabile che, come polli portati dalla perpetua, si beccano tra di loro permettendo l’altrui interesse.

    • nello says:

      Guarda che nel mio piccolo pulisco (con la collaborazione di tutta la famiglia)da sempre il marciapiede fronte a casa mia. Con questo non voglio avere encomi, in fondo i miei cedri del Libano perdono molti aghi e mi sembra giusto che sia io a pulire, ma purtroppo è la classica goccia d’acqua al mare, i pini di via Sgarallino sono molto peggio e, sebbene qualche volta ho pulito le caditoie di via Pilo (almeno fino alla SMA) se piove come succede spesso ultimamente si va tutti a bagno Maria (che non è il Bagno di Mario-Panariello)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>