LOOKING OUT OF THE WINDOW

dalla Scuola dell’infanzia alla 5^ della Scuola primaria:
Braccagni vista dai nostri bambini

L’anno scolastico 2012/2013 si è concluso con la bella mostra che proponeva il progetto promosso dall’insegnante di inglese, Vanda Guerra, e sostenuto da tutte le altre docenti. Il progetto ha visto coinvolti i bambini della Scuola dell’infanzia e di tutte le classi della Scuola primaria di Braccagni.

La continuità è il crescere del sapere.

Looking out of the window
we can see …
in Braccagni there is a: train station, a church and a big beautiful school.
There are a lot of children, two parcks, houses and flats.
Braccagni is very beautiful, bat quite small.
We love Braccagni!! Because we can ride a bike and play outside.

Sul prossimo numero de “La Sentinella”, in uscita a gennaio, la lettura piacevole ed emozionante di tutte le poesie scritte dai bambini.

Questo è ciò che stiamo lasciando ai nostri figli e nipoti e loro lo descrivono con la semplicità dei bambini. Colpiscono alcuni particolari, temi che si ripetono: un piccolo paesino, la presenza storica di Montepescali, la chiesa, la stazione, la strada, la natura e il paesaggio.

Quel paesaggio che abbiamo sentito minacciato e abbiamo difeso, e che dobbiamo continuare a difendere per loro, perchè i loro figli possano scrivere con altrettanta passione le stesse parole.

C’è una cosa che ci piace su tutte, naturalmente siamo di parte: il richiamo alla festa del Maggio, ai maggerini, ai canti e ai fiori.

Piccola anticipazione:

Io dalla finestra di casa mia vedo il prato verde del vicino. (Lara)

Dalla finestra della cucina vedo gli alberi. (Angelica)

Io dalle finestre di casa nuova vedo tutto: la strada, le macchine e la campagna. (Mattia)

Io dalla finestra di camera mia, di sera, a volte vedo Montepescali e vedo la chiesa. (Filippo)

Dalla finestra di casa mia vedo la strada. (Dario)

Io dalla finestra della cucina vedo Montepescali, vedo i prati verdi gli alberi e gli uccelli. (Raul)

Io da una finestra di casa mia non vedo niente, ma da quella di cucina vedo tutto. (Stefano)

Dalla finestra della mia cameretta vedo Montepescali. (Diego)

Io dalla finestra della mia cameretta vedo tutto il paese. (Rachele)

Io dalla mia finestra vedo gli alberi, uccellini, Montepescali, campi di grano. (Giulia)

La Sentinella del Braccagni, Succede a Braccagni, , , , , , Permalink

4 Responses to LOOKING OUT OF THE WINDOW

  1. Carlo Vellutini says:

    Diamo comunque atto che a Grosseto ci sono amministratori e consiglieri (di maggioranza e di opposizione) che hanno quantomeno cercato di approfondire le critiche fatte e che alla fine sono tornati sui loro passi. Anche questo è importante. Altrimenti l’unica via sarebbe stata quella del ricorso a Tar e la strada non sarebbe comunque stata semplice!

    • robi says:

      …oppure qualcuno della maggioranza ha visto la maleparata che avrebbe comportanto anche politicamente uno scempio del genere nonchè la colpevole volontà di mettere a repentaglio la vita di un intero paese.

  2. patrizio says:

    Poi uno si chiede perchè abbiamo lottato per non far costruire un mostro attaccato al paese e sotto il baluardo di Montepescali… se avessimo dovuto fare ricorso al TAR per farci ascoltare, quale miglior argomento di questi disegni e di questi pensieri dei nostri giovani!!!

    • nello says:

      E’ vero Patrizio noi abbiamo lottato contro il mostro, ma forse solo i ragazzi hanno capito la possibile , anzi certa, deturpazione paesaggistica. Mi vien che ridere quando per la promozione turistica del comune, l’assessorato proponeva Montepescali e la visione dal Baluardo, mentre tutti gli altri amministratori ci bombardavano elencando le “meraviglie” che ci avrebbe portato il Polo……sicuramente un bel lago visto il progetto e le piogge di ottobre. Forse quest’ultima nota non verrà capita da molti, ma rinfresco la memoria. Il progetto prevedeva l’intubamneto del Rigo, l’innalzamento di 2 m circa dello Spiga e un canale di raccolta acqua collinare verso l’invaso della Francina, il tutto sotto il controllo e manutenzione dei gestori del Polo. Visto come sono stati manutenuti i canali della Variante dal pubblico, sai che manutenzione ci si poteva aspettare dal privato, che se la gallina non fa due uova va in brodo….e da quell’impegno sicuramente non ci avrebbero ricavato nemmeno un uovo muggellese.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>