Sei braccagnino se …

Su facebook la nostra amica Donatella ha aperto un gruppo che sta spopolando fra i paesani, dal titolo “Sei braccagnino se …”, dove intrecciando ricordi, aneddoti, luoghi, persone ma soprattuto soprannomi, riemergono storie dalla polvere degli sterrati di una Braccagni che fu fino alle strade e marciapiedi della Braccagni odierna.

Per me che sono arrivato da fuori valgono le porole di Loana che scrive: “Sei braccagnino se nonostante le tue origini sono altre, sei stato ben accolto e ti senti veramente a casa tua

Non vogliamo togliere spazio al gruppo sul quale dovete contiunare a scrivere, ma per chi non è iscritto al social network proponiamo una raccolta significativa in modo da non privare nessuno del piacere di leggere e magari riconoscersi in quanto è stato scritto, avendo la possibilità di aggiungere i propri ricordi commentando questo articolo.

Sei braccagnino se …

(troverete autore e successivi commenti)

Graziella Bisti

… se ti ricordi il profumo dei calendarietti osé che Guerrino regalava per Natale ai suoi clienti … E il mi’ babbo era uno di loro!!!!

Donatella Cittadini:Vero….. quel profumo me l’hai fatto tornare in mente…..
Roberto Tonini: Ho continuato a chiederli ai vecchi barbieri – dove vado io – e si trovavano fino a qualche anno fa. Era il profumo che valeva, credo un tipo di talco……..
Le foto era come guardare una trapezista al Circo: gambe e corpo strepitosi, sessapil 6 — (meno meno)
Donatella Cittadini: Peccato, mio zio Agostino Cittadini, ne aveva molte…. chissa’ che fine avranno fatto?
Roberto Tonini:Meglio non dire Pensiero stupendo……

____________________________________________________________________________________

Donatella Cittadini

.. se almeno una volta hai messo la miscela dal Biri … chi si ricorda chi era?

Graziella Bisti: Il Biri…..mi ricordo come fosse ieri…..il mio primo viaggio in macchina , la macchina del Biri. Che faceva il tassista, anche!!! Con lui i miei mi portarono al cimitero di Montepescali a vedere la tomba dello zio morto in guerra ! E’ vivo il ricordo del paese di Braccagni che visto dall’alto mi sembrava un giocattolo che avrei voluto prendere ma non sapevo come!!!!
Santino Brogio: anche se secoli che manco da Braccagni … mi ricordo benissimo del Biri mi sembra che si chiamasse Meacci ma non ricordo il nome.
Nello Lolini: Il Biri…. vecchi tempi. Non ho mai fatto benzina da lui non avevo auto e ho sempre odiato le moto, però ho spesso viaggiato con lui . Mi ricordo l’Alfa 1900 scura (forse nera) e la Fiat 1400 (quella mi sembra di ricordare verdolina, comunque come si dice ora, pastello). Un aneddoto che fece sobbalzare il Prof. Sellari. Il Biri, compagno di bisbocce del mi babbo, un giorno d’estate caricò gli amici (purtroppo o per fortuna non saprei dire) e anche me per andare a mangiare il cocomero . Avrò avuto cinque o sei anni e non ricordo bene da chi si andò (forse al Bisello), ricordo benissimo però che il Biri mi lavò il viso (come era uso allora in compagnia) con una fetta di cocomero…. Bene dopo qualche tempo non respiravo bene, la mi mamma mi portò dal Sellari e lui……..estrasse un germoglio dalla mia narice
Roberto Tonini: Meacci Domizio. Fornirò poi auto usate come “macchina da piazza” come si diceva allora, non taxi
Roberto Tonini: Dopo l’Alfone citato, arrivó la Flavia (ammiraglia della Lancia), poi tutta una serie di Appia, sempre Lancia. L’ultima fu una terza serie. In una leggendaria Caccia al Tesoro andiededero fori strada da Montepescali a Braccagni due coppie di amici.Gli organizzatori di quelle feste ereno il Frustalupi (Marino Nocciolini), il capostazione Tosi ed il sottoscritto

________________________________________________________________

Francesca Camiciottoli

… se tua nonna ti mandava da Ilva a comprare i fili per ricamare …

Donatella Cittadini: Sei braccagnina se ti ricordi di Agostina fuori dal garage a cardare la lana per fare i materassi……
Francesca Camiciottoli: Cardalana (a dondolo) … pensa che il mio babbo, una volta, fece credere all’appuntato del tempo, che serviva a snocciolare l’uva …

__________________________________________________________________________

Sergio Rubegni

… Hai riparato almeno una bici da cachino

Donatella Cittadini:O hai visto il Rubegni (Dante) con la scopa e pala pulire marciapiedi e piazzale dei silos, via Malechini……(non c’era mai un filo d’erba) …..

… Hai ricevuto doni da laurina la befana

Donatella Cittadini: Insieme a Gina che faceva il befano…..

Graziella Bisti

… possiedi una tovaglia ricamata dalle signorine Busoni!!!!!

… sai cosa facevano e/o chi erano Sollecito, Guerrino, la Mascherini, Dosolina, Menchino….

Carlo Vellutini

… se hai giocato a pallone nel piazzale della vecchia pesa pubblica, o se hai giocato a baseball nel parcheggio di via Cadolini…

Mirko Bonari: o a tennis sul muro del magazzino

 Pamela Boni

… hai visto almeno una volta una rissa con un montepescalino, ma dal 10 al 15 agosto la rivalità era “congelata” perchè bisognava andá a ballá al baluardo!

Luigi Montella Velluti

… se hai preso almeno uno scappellotto da suor Marina

… se hai urlato al Ciotti di buttarti giu il pallone che avevi fatto volare sull’Aurelia !!

 Roberto Greco

… Il maresciallo Bentivoglio ti portava in caserma col motorino truccato

___________________________________________________________

Pietro Lino Grandi

Pur venendo da altra provincia, sei braccagnino se hai respirato la magica atmosfera del canto del maggio ai poderi e hai visto luccicare gli occhi di qualcuno cantando uno stornello! Misero cantore, vostro cittadino ad honorem!!!

Fabio Bargelli:

Sei un vero braccagnino
se il primo Maggio sai che fare
vai all’oliveto di S. Rocchino
ad ascoltare i maggerini cantare
formaggio baccelli e vino
lauta merenda puoi assaggiare
mi raccomando un fà l’ingordo
e lascia un’offerta nella dama del Bordo

Pietro Lino Grandi:

A questo richiamo non sarò sordo
perchè io amo molto la Maremma
che sia per il maggio o per il tordo
nel cuore porto sempre il vostro stemma
non so che sia sarò forse balordo
ma voglio aprire questo mio dilemma
e adesso la campagna si riposa
ma verrà presto il mese della rosa!

___________________________________________________________

Pietro Pimpinelli

Se ti emozioni quando guardi il tramonto verso Vetulonia, se con lo sguardo cerchi il campanile appena superi il dosso di casa all’orto, se il tuo spirito naturale si inebria quando cammini lungo il viale dei cipressi degli acquisti.
E il bagno nudi alla bruna? E 2 ore di sesso in mezzo ai girasoli del concialini? Il derby con il Montepescali, le serate con Edo, l’espulsione per intemperanze dal coro livallia? Essere braccagnino vuol dire addormentarsi ed essere felici di aver conosciuto gente buona come il Tacchino e Giancarlo e continuare a volergli bene.


-- Download Sei braccagnino se ... as PDF --


GTPGS, Succede a Braccagni, , , , , , Permalink

6 Responses to Sei braccagnino se …

  1. santino says:

    Non sapevo dell’esistenza di questo blog, l’ho visto leggendo su facebook “sei braccagnino se…” in un commento del sig. Maurilio Boni. Sono molto contento di leggere stralci di vita paesana, iniziative e quant’altro. Io sono un vecchio paesano ora abito fuori sono venuto via da Braccagni che ero piccolo ma ricordo molto bene alcune persone da voi mensionate come: Sardone lo spazzino (così allora si chiamavano), Guerrino (il barbiere), Giorgio Tonini ( ferramenta), I Tavarnesi, i Pieraccini e poi ora non mi vengono in mente tutti… Vi ringrazio tanto e continuate così. Se ce la faccio quest’anno vorrei venire alla festa del 1 maggio, si svolge sempre al vecchio campo della fiera? Grazie di nuovo e se avro’ qualche ricordo da pubblicare lo farò con piacere.

  2. fabio says:

    questa mi piace
    Maurizio Maury Martellini:
    Se hai passato ore a chiacchiera nel garage di Maurilio, domandatoti cosa diavolo fossero tutte quelle cose che aveva intorno.

  3. Zanchi Alessandra says:

    Sei braccagnino se hai cercato i pioppini per il sugo nei ceppi d’albero lungo l’Aurelia

  4. fabio says:

    Gloria Rabai
    … Hai partecipato almeno una volta alle mitiche recite della festa dei rioni …

    Donatella Cittadini: Grande Gloria….. insieme a Santi… che risate e che bei tempi…
    Gloria Rabai: Serate mitiche! Vivevo a Braccagni da poco e già mi sentivo braccagnina abbestia!!!
    Nello Lolini: Io per protesta (aureliano doc in barba ai confini storici dei due agglomerati, Braccagni e Stazione, mi inserirono con “nemico” di bambineschi ricordi) non ho partecipato alla festa dei rioni, però ricordo benissimo che per due anni consecutivi, in occasione della cena del Rione S. Rocco, al Micio rubarono polli e conigli. Solo un caso, ma con Ulderigo gli mettemmo la pulce nell’orecchio. Credo che si sia portato il dubbio atroce fino alla tomba.
    Venturini Enrico: c’ero anch’io. che splendidi ricordi.

  5. Donatella says:

    Avevo visto il successo che stava inondando tutti i paesi nostri vicini, compreso Grosseto, allora ho voluto provare a creare un gruppo anche per Braccagni, anche perchè non è inferiore a nessuno. Ho visto che in meno di 24 ore aveva già ben 120 iscritti, non male che ne dite? forza braccagnini facciamo vedere che anche noi abbiamo ricordi e una storia ( anche se non millenaria) da poter raccontare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la sicurezza antispam: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>